Quattro consigli per manager impegnati nel change management

Cambiare non è semplice. Non è semplice perché presuppone una forte consapevolezza dello stato di fatto, il desiderio di impegnarsi a migliorarlo, la volontà di rimanere focalizzati durante tutto il processo.

Cambiare è vitale, indispensabile e necessario ad affrontare la crescente complessità delle relazioni e dei contesti in cui siamo inseriti

Durante le nostre attività incontriamo decine di manager per cui il change management è una priorità. Professionisti che fanno del cambiamento un mantra, che si affidano ai servizi di consulenza per rivedere gli assetti delle loro imprese, che credono fermamente nelle opportunità che solo il rimescolare le carte in gioco può offrire.

change management

Sono gli stessi leader che si scontrano spesso con resistenze interne, con la mancanza di strumenti e tecnologie adeguate a sostenere la loro visione, con la scarsa comunicazione all’interno dei team di lavoro.

E’ per questi motivi che un change management di successo non può prescindere da una serie di premesse che ne determinano la buona riuscita:

  1. La leadership è centrale, ma non può essere isolata. Senza una squadra a sostegno e dei collaboratori motivati il manager si scontrerà molto di più con malumori e difficoltà. Una leadership di organizzazione, condivisa e responsabilizzata a tutti i livelli, è più efficace;
  2. La consapevolezza è tutto. Una mappatura dei processi aziendali che fotografi lo stato di fatto per orientare al meglio il cambiamento futuro è un prerequisito essenziale. Solo conoscendo approfonditamente la propria realtà si potrà modificarla intervenendo là dove serve, in modo puntuale e sostenibile;
  3. Mai dimenticare la comunicazione. In tutti i momenti, in tutte le fasi, il change management non può prescindere dall’interazione con tutte le persone coinvolte, qualsiasi sia il loro ruolo all’interno dell’organizzazione. La narrazione del cambiamento è il primo passo per la sua concretizzazione;
  4. Non mollare. Se all’inizio la prospettiva di cambiamento può essere accolta con entusiasmo, è importante che l’euforia non scemi nel corso dei processi di riorganizzazione. Ciò che conta davvero è arrivare ad un cambiamento duraturo che si trasformi presto in un nuovo stato di fatto.

Sinedi è da anni al fianco delle aziende nei loro percorsi di change management. Contattaci per conoscerci e richiederci maggiori informazioni.